13 Aprile 2017 - Bologna

IAL Bologna in prima fila per formare i futuri operatori di FICO, il più grande parco del cibo made in Italy.


Fico dovrebbe aprire i battenti in autunno. In vista dell’inaugurazione del grande parco del cibo made in Italy, si inizia la ricerca del personale (circa 700 persone) che dovra’ garantirne il funzionamento.

Il reclutamento vero e proprio ci sara’ piu’ avanti, intanto, pero’, si cerca di creare un bacino di candidati, gia’ formati ai compiti che dovranno svolgere, al quale le aziende presenti dentro Eatalyworld potranno attingere quando arrivera’ il momento di assumere.

A breve, dunque, partiranno i corsi di formazione di Fico, finanziati dalla Regione con 400.000 euro, la tranche piu’ consistente del milione e duecentomila euro messi a bando con risorse del Fondo sociale europeo per progetti legati proprio alla formazione di chi e’ senza lavoro.

La prima fase del piano prevede 11 corsi per otto profili professionali e un numero complessivo di 160 allievi. Cinque corsi sono per addetti alla preparazione e vendita di prodotti enogastronomici, con specializzazione nelle varie aree presenti nel parco (carni e salumi, latticini, ortofrutta, forno e pasticceria), un corso per addetto alla produzione e promozione dei prodotti da forno, un corso per barman, due corsi per addetto ai servizi di sala, due corsi per aiuto cuoco.

Le lezioni dureranno 300 ore, 180 di teoria e 120 di stage (non retribuito) in aziende del settore. Le lezioni si terranno in aula (nelle sedi di Iscom e di IAL Emilia Romagna), in laboratori attrezzati per esercitazioni e lavorazione di alimenti e con visite guidate al Parco ed altre realta’ del settore. L’avvio dei corsi e’ previsto nel prossimo giugno ed e’ possibile iscriversi entro il 12 maggio (informazioni sul sito di Fico).

Per info e  iscrizioni ai corsi per FICO: https://corsier.randstad.it/corsi/